domenica 29 maggio 2011

L'Era dei Punk: Stan Winston Studio & la piuma del dinosauro

by Michael.Liberatore
I maghi della Stan Winston Studio, accompagnati a braccetto da quelli della ILM, hanno lavorato agli effetti speciali della trilogia di "Jurassic Park", creando un nuovo canone per i dinosauri cinematografici. In "Jurassic Park 3" compaiono "Velociraptor" punk-protopiumati, in linea con la paleoart del periodo (ma solo se inquadrata a grandi linee / W. Barlowe, 1992 Velociraptor). Qualcosa di simile si era già visto tra le creature digitali, con la ricostruzione di Ornitholestes del noto documentario BBC "Walking With Dinosaurs".

Daren HorleyJeremy Hunt  & Nigel Booth - CRAWLEY CREATURES : Ornitholestes hermanni BBC "Walking With Dinosaurs" (1999) - Versione basata sull'iconografia di "Predatory dinosaurs of the world" (Gregory S. Paul, 1988) VEDI IMMAGINE
Mark  McCreery: "Velociraptor" (Deinonychus anthirropus) "Jurassic Park 3" (2001) - Nel nuovo concept, il maschio (in alto) presenta delle strutture simili a setole rigide. Nel '99, due anni prima dell'uscita di "Jurassic Park 3", venne descritto il primo esemplare di dromeosauride con impronte del piumaggio, ed era molto più che un punk... Fossili di altri celurosauri (non aviani) piumati erano già noti dal 1996.
Anche il ricco team creativo di "Disney Dinosauri" (2000) si trovò di fronte al problema del piumaggio, scelta scartata solo in un secondo momento...

Velociraptor mongoliensis "Disney: Dinosauri" (2000) - ? David Krentz

Il tentativo più patetico rimane quello delle serie BBC che, nel corso dell'ultimo decennio (in pratica, "il boom delle scoperte"), hanno mascherato (o semplicemente ignorato) il piumaggio dei celurosauri in tutti i modi immaginabili, malgrado vi siano (a parte in qualche eccezione) intenti documentaristici... L'esempio che ho trovato più eclatante, la versione del troodontide Mei long presente in "Prehistoric Park" (2006), solo apparentemente glabra (forse in quest'immagine ad alta risoluzione riuscirete a scorgere qualcosa...). I (dichiaratamente) Deinonychus di "Primeval" (2008) sono un ritorno dark del "raptor" jurassic-punk, tanto per confermare le paranoie della Impossible Pictures (una serie BBC del 2005, "Dinosauri Killer", presenta Velociraptor piumati & pennuti, opera di artisti 3d di un'altra azienda inglese, la Moving Picture Company). Nel mondo della documentaristica, i risultati migliori (considerati anche i tempi) li ritroviamo nel lavoro di Mark Dubeau ("When dinosaurs roamed America" / 2001, "Dinosaur Planet" / 2003, "Dinosaurs Alive!"/ 2007) e della Hall Train Studios ("Dinosaur Babies: The North American Story" / 2002), specializzata in riproduzioni paleontologiche.

Mark Dubeau "L'impero dei dinosauri/ When Dinosaurs Roamed " (2001)  - I dromeosauridi piumati escono allo scoperto, nella loro prima versione digitale...

Per il resto, che la scelta sia dovuta al pubblico schizzinoso o alle maggiori difficoltà tecniche, non ha importanza... i fossili attuali ci presentano maniraptori (& Co) dal piumaggio complesso e distribuito, con tanti saluti all'Era dei Punk. Per un'introduzione all'argomento, suggerisco una visita al blog "Theropoda": 1) La distribuzione del piumaggio nei maniraptori non-neorniti PRIMA & SECONDA PARTE 2) Un nuovo tipo di struttura tegumentaria nel piumaggio di Beipiaosaurus (Xu et al., 2009) 3) Il colore del piumaggio nei theropodi, seconda parte: (quasi tutto) _Anchiornis_! 4) Le penne nei giovani e negli adulti di _Similicaudipteryx_ (e in un grande tyrannosauroide)
Anchiornis huxleyi - Julius Csotonyi (2009) - Semplicemente incredibile, nonchè punk naturale. Per approfondimenti (in italiano)

Un esemplare non ancora descritto ottimamente preservato. Foto di Robert Clark FONTE National Geographic
Tracy L. Ford (2010) / Reconstructions of Anchiornis and Sinosauropteryx; A) Life restoration of Anchiornis (LPM-B00169) in the old version of scaly dinosaurs; B) Skeleton of referred specimen LPM-B00169; C) Life restoration of Anchiornis (LPM-B00169) using recent studies showing the color pattern based on BMHNC PH828; D) Sinosauropteryx showing the color pattern on the tail. FONTE

Il punk è un conservatore che vuole spacciarsi per moderno, pur propagandando pseudo-scienza; un conservatore radicale ama i gusti forti, preferisce celurosauri "pollo arrosto", induriti con un po' di squame, ottenendo l'effetto visibile in basso:

Pollo arrosto vivente, squamato -  Cheung Chung Tat (2005)

Archaeopteryx spiumato e spennato, e naturalmente a "squame" - Cheung Chung Tat (2005)

Velociraptor"  (Deinonychus antirrhopus - vedi approfondimenti) spiumato e spennato, ricoperto interamente di "squame", per il pubblico del "Jurassic Park" /e la sua versione tendente al Punk - Mark McCreery
Ok, perfetto... e Stan Winston? Il mago ci ha lasciato nel giugno 2008. No Stan, no Jurassic Punk 4. In compenso, Spielberg è al lavoro su "Terra Nova" (blog ), una nuova promessa della FOX. A giudicare dal trailer, una versione mesozoica di "Avatar", ambientata nell'ignoto mondo santoniano. Per un brevissimo istante, compare un'inevitabile punk, di quelli duri e puri, con la cresta di spine filamentose. Tuttavia, è stata confermata la presenza di dinosauri pennuti (fonte), inclusa una specie creata per "Terra Nova", soprannominata "Slasher" (fonte).

Stan Winston e quello che, nel romanzo di Crichton (1995), era un punk...
Chi si occupa degli effetti visivi? Non lo so, ma a giudicare da questo video, potrebbe essere stata coinvolta la Stan Winston Studio. Sempre che quel punk 2.0 abbia qualche legame con "Terra Nova"...

Benvenuti nell'era dei Punk 2.0 - Stan Winston School of Character Arts
Dovrebbe rappresentare un qualche ornitomimosauro? Non vi sono, ad oggi, evidenze dirette di piumaggio per questi dinosauri e, probabilmente, non presentavano penne remiganti e caudali. Anche i polsi, pur evitando la classica "posa zombie" (errore presente anche nei documentari BBC), sono piegati in modo esagerato, nel caso si trattasse di un ornitomimide (Sullivan et al. 2010). Infine, è un gallinaccio spennazzato, un punkettone (per quanto 2.0), una forma di transizione a non meglio definiti iconosauri... Rimane comunque 20 anni luce più avanti dell'ornitomimide apparso in "The Tree of Life" (vedi post). Più che Jack Horner (supervisore scientifico di "Terra Nova", di "The Tree of Life", della trilogia di "Jurassic Park", persino del parco a tema a Dubai etc), dovrebbero coinvolgere qualche paleoillustratore competente...

Gallimimus bullatus & Tarbosaurus baatar - John Conway (2010) fonte
John Conway (2013) - versione aggiornata

AGGIORNAMENTO 24/06/2011

Alcune immagini di anteprima degli "slasher", alla cui creazione avrebbe contribuito lo stesso Horner (...). Come fanno a definirli "dinosauri piumati"? Bleah

2 commenti:

Alessandro Chiarenza ha detto...

Emblematico è il caso raffigurato nella ricostruzione di Conway: se è vero che per inferenza filogenetica gli ornitomimosauri possono essere ricostruiti con piumaggio (questo gruppo è strettamente imparentato evolutivamente con i "dinosauri piumati", quindi è probabile che anch'essi condividessero questa copertura tegumentale), lo stesso discorso è valido per i tyrannosauroidi. A maggior ragione alcuni esponenti del gruppo (Dilong e qualche taxa non ancora ufficialmente descritto nel dettaglio) conservano tracce di protopiume. Il salto da fare (previa successive ed eventuali falsificazioni) è culturale.

Fabio Manucci ha detto...

A conferma delle tue osservazioni, un'illustrazione di Luis Rey (premiata al concorso Lanzendorf PaleoArt Prize del 2008), in cui figurano due generi di celurosauri giganti, l'oviraptorosauro _Gigantoraptor_ & _Alectrosaurus_.

http://archosaurmusings.files.wordpress.com/2008/11/gigantoraptor-alectrosaurus.jpg

_Gigantoraptor_, pur raggiungendo dimensioni notevolmente superiori a quelle del competitore tirannosauride, viene presentato con un piumaggio ben distribuito. E' molto curioso, perchè non vi sono ricostruzioni di _Gigantoraptor_ che lo presentino glabro o spennazzato, come ci si dovrebbe attendere seguendo la logica applicata ai tirannosauroidi di grandi dimensioni. Probabilmente, ad influenzare queste immagini è il vociferare di ritrovamenti non ancora descritti di limitate impronte di tegumento attribuito a tirannosauridi (_Tyrannosaurus_, _Tarbosaurus_, forse _Albertosaurus_, _Gorgosaurus_ & _Daspletosaurus_), che comunque non credo dovrebbero dimostrare una prova contraria... Tornando a _Gigantoraptor_: la prima ricostruzione dell'animale, eseguita dal buon Zhao Chuang, sembra aver influenzato molti illustratori, che ne hanno ricalcato la distribuzione del piumaggio. Invece, Luis Rey e Raul Martin (che sembra preferire pollo arrosto http://www.raul-martin.net/raulmartin/new/struthiomimus.htm) hanno portato le piume all'altezza del "ginocchio".

Zhao Chuang (2007):
http://static.guim.co.uk/sys-images/Guardian/Archive/Search/2011/2/16/1297853047178/Gigantoraptor-the-feather-007.jpg

Raul Martin (2009):
http://www.raul-martin.net/raulmartin/new/gigantoraptor.jpg

Di influenza meno diretta, la ricostruzione di Matteo Bacchin (2009):
http://kronosaurus82.deviantart.com/gallery/?offset=24#/d2x3442

Fabio M